Domenica 19 Novembre 2017  

GIORNALE DI SERVIZIO ED INFORMAZIONE INTERNAZIONALE

IN EVIDENZA

  • Nessuna notizia in evidenza

IMMIGRAZIONE, IL NO DELLE ASSOCIAZIONI DI ORIGINE STRANIERA ALL'ALLARMISMO SANITARIO

Immigrazione, Foad Aodi: "Grazie  all'Italia ed agli italiani per la loro generosa assistenza ai profughi. No all'allarmismo sanitario per fini politici".

Una politica della non-accoglienza quella sostenuta dalla Francia che ha bloccato i confini facendo sgombrare i profughi a Ventimiglia, sulla scogliera di Ponte San Ludovico e a terra, in prossimità del confine francese. "Secondo il trattato di Schengen i richiedenti asilo devono permanere nel paese di ingresso. Se sono registrati in Italia è lì che devono fare ritorno  ed essere gestiti". Dichiara il Ministro dell'Interno Francese suscitando lo sdegno di Matteo Renzi:" l'Italia ha salvato migliaia di vite e continuerà a farlo".. Il Ministro degli Interni italiano Angelino Alfano evidenzia la necessità di rivedere il trattato di Dublino perché l'accoglienza non sia confinata al Paese di ingresso.

All'interno di questo clima di tensioni, proprio quando in Italia cresce quell'immigratofobia, Foad Aodi, Presidente della Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai), dell'Associazione dei Medici di Origine Straniera (Amsi) e del Movimento Internazionale “Uniti per Unire” viene nominato come “Focal Point” sui temi dell’integrazione in Italia dell’UNAoC, l’Organismo delle Nazioni Unite per l’alleanza tra le civiltà. La notizia giunge dalle parole del Ministro plenipotenziario Enrico Granara, Coordinatore delle Attività multilaterali per il Mediterraneo ed il Medio Oriente che ha rappresentato il Ministro degli Affari Esteri Paolo Gentiloni in sede del Convegno AMSI “Oncologia Ortopedica, Approccio Interdisciplinare” svoltosi il 13.06 all’Ospedale Sandro Pertini di Roma.

Esternando gratitudine e riconoscenza nei confronti del Ministero degli Affari Esteri per avere sostenuto la proposta di questa nomina, il Prof. Aodi sintetizza  i suoi obbiettivi primari:

 “Ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto e continuano a farlo. Voglio proseguire il mio lavoro con grande umiltà potenziando il dialogo tra i popoli mediante gli accordi bilaterali, l'immigrazione programmata, la tutela del diritto alla salute e dei diritti umani, la vera cooperazione internazionale ed il contrasto dell'immigrazione irregolare. Mi associo al Presidente Renzi ed al Sottosegretario di Stato Sandro Gozi nel bisogno di condividere con tutti i Paesi Ue la gestione dell’immigrazione mediante un’equa regolazione nell’accoglienza degli immigrati.  Gli episodi di violenza verso gli immigrati, l’odio disseminato verso chi ha affrontato il viaggio della speranza attraverso il Mediterraneo contrasta qualsiasi messaggio di pace sostenuto all’unisono da cristiani, musulmani ed ebrei. Non ci devono essere distinzioni di Paesi e di religioni quando si parla di vite umane.. Quanti si oppongono all’accoglienza degli immigrati, si oppongono anche al valore della pace e dell’ecumenismo religioso. Ringraziamo l'Italia e gli italiani per la loro generosa assistenza ai profughi. Continuiamo il nostro impegno con lo sportello AMSI per assistere i nostri concittadini e prestare loro assistenza sanitaria alleviandone le sofferenze. Aiutiamo in particolare le donne, le donne incinte, i bambini, i malati cronici con diabete e malattie cardiovascolari.  Le patologie più diffuse riguardano il campo ortopedico, ginecologico, pediatrico, oculistico, otorinolaringoiatrico, apparato respiratorio e gastroenterologico dovute alle difficoltà abitative, scarsa igiene, alimentazione, diminuzione delle difese immunitarie e alle sindromi ansiose-depressive, servono soluzioni urgenti a livello nazionale ed internazionale e  no all'allarmismo sanitario per fini politici”. Conclude Aodi.

altre notizie
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
Il prossimo evento

Caparezza incontra i fan a Romaest

Caparezza incontra i fan a Romaest e firma le copie del suo nuovo album 'Prisoner 709' Martedì 26 settembre, alle ore 17:00, presso l'area eventi, secondo piano ingresso nord, del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858, Caparezza incon [...]