Domenica 19 Novembre 2017  

GIORNALE DI SERVIZIO ED INFORMAZIONE INTERNAZIONALE

IN EVIDENZA

  • Nessuna notizia in evidenza

AMSI,CO-MAI E UNITI PER UNIRE PER "LA BUONA IMMIGRAZIONE":OBBIETTIVO COMUNE E PROGETTO DA SVILUPPARE

Roma - Una giornata particolarmente proficua quella di mercoledì 11 marzo, in cui una delegazione congiunta di Amsi (Associazione dei Medici stranieri in Italia), Co-mai (La Comunità del Mondo Arabo in Italia) e del Movimento Internazionale Uniti per Unire è stata ricevuta da Domenico Manzione, Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Interno.
Hanno presenziato  all’incontro Foad Aodi (Presidente di Amsi, Co-mai e Uniti per Unire),  Daoudi Tilouani (Portavoce di Co-mai), Mohamed Khalili, (Membro dell'ufficio di Presidenza di Amsi e Coordinatore del Dipartimento Sanità di Co-mai), Kamel Eddine ( Segretario Generale di Co-mai), Federica Battafarano (Portavoce di Uniti x Unire), Elena Rossi (Responsabile Ufficio Stampa Co-mai, Amsi e Uniti x Unire) e Rami Badia (Coordinatrice del Dipartimento donne Co-mai).
Il Presidente Foad Aodi ha ringraziato il Sottosegretario Manzione per la sua disponibilità, ed ha esordito presentando il lavoro e le attività differenziate di Amsi, Co-mai e Uniti per Unire che riguardano tematiche di estrema attualità come immigrazione, sanità,  scuola ed istruzione, cooperazione internazionale e dialogo interculturale ed inter-religioso. Tali attività sono portate avanti  in Italia ed all'estero con costanza e senza indugi  da 14 anni.
Il Presidente Aodi ha illustrato al Sottosegretario Manzione il Manifesto delle proposte della "Buona Immigrazione" avanzate da Amsi, Co-mai e Uniti per Unire che possono essere così sintetizzate alcune delle 10 proposte di competenza interministeriale.

1) Intensificare gli accordi bilateri con i Paesi di origine e promuovere un'immigrazione programmata secondo un censimento basato sulle esigenze del mondo del lavoro;

2) Istituzione di un albo per gli Imam con la preghiera, “kotba”, espressa anche in lingua italiana  e mappatura delle moschee riconosciute ufficialmente dallo Stato italiano;

3) Istituzione di un albo per le figure dei mediatori culturali con riconoscimento giuridico;

4) Intensificare la collaborazione tra i medici stranieri madrelingua ed i colleghi italiani nell'assistenza sanitaria agli immigrati utilizzando l'esperienza di Amsi maturata in quest'ambito a partire dal 2000;

La delegazione congiunta  mette a disposizione del Sottosegretario Manzione ,del Ministero dell’Interno tutte le  competenze delle suddette Associazioni per qualsiasi supporto, scambio ed interazione costruttiva. Il nostro augurio è che questo sia solo il primo passo di un percorso in ascesa da condurre insieme a tutte le Istituzioni, Comunità ed Associazioni competenti  per combattere qualsiasi forma di discriminazione, di terrorismo o razzismo religioso che non può che ledere all’armonia  ed alla pace della Comunità Internazionale.


altre notizie
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
Il prossimo evento

Caparezza incontra i fan a Romaest

Caparezza incontra i fan a Romaest e firma le copie del suo nuovo album 'Prisoner 709' Martedì 26 settembre, alle ore 17:00, presso l'area eventi, secondo piano ingresso nord, del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858, Caparezza incon [...]