Domenica 19 Novembre 2017  

GIORNALE DI SERVIZIO ED INFORMAZIONE INTERNAZIONALE

IN EVIDENZA

  • Nessuna notizia in evidenza

EUTANASIA DI UN REGIME

 

di Paolo Patrizi

Se n'è andata in punta di piedi, spegnendosi un poco a poco come il lucignolo di una candela. Se n'è andata a non se n'è accorto più di uno, ora che non c'è più la rimpiange quasi nessuno.

Sì, ormai si può affermare a voce alta: in italia la democrazia è morta e stecchita. Come sostenere il contrario dopo che a Palazzo Chigi siede per la terza volta consecutiva un personaggio eletto da nessuno, come sostenere il contrario dopo che il titolare di una maggioranza autoreferenziale si è accordato con il capo di una sedicente opposizione per promulgare una nuova legge elettorale in virtù della quale il partito che otterrà il maggior numero di voti potrà disporre del 51% dei seggi parlamentari? (In un Paese in cui solo la metà degli aventi diritto va a votare, ciò significa che chi otterrà il 23-­25% sul 50% dell'elettorato, potrà governare per almeno un decennio indisturbato come un monarca assoluto).

Come sostenere che la democrazia sia ancora viva quando un Parlamento dichiarato l'anno passato illegittimo dalla Corte Costituzionale, non appena possibile ha nominato Presidente della Repubblica un membro giudicante di quella stessa Corte Costituzionale concretando il più evidente dei voti di scambio. Sì, la democrazia è morta. Evviva la demagogia. Il nuovo regime prevede un Premier la cui figura ricalca quella del connduttore televisivo. Il Paolo Bonolis di turno (o Carlo Conti perchè l'alternanza è contemplata, vedere casi Monti e Letta Enrico) con ll supporto dei sicofanti multimediali dovrà intrattenere il blocco sociale di riferimento con favole, canzoni, promesse ed amenità di vario genere. Per poi mettere le dita nel piatto e servire agli italiani la minestra di sempre nuove tasse e sempre maggiori sacrifici.”Ce lo chiede l'Europa”, “ce lo chiede il mercato”...avete mai sentito dire promulghiamo questo provvedimento perchè ce lo ha chiesto il popolo sovrano? Ah, la sovranità, la sovranità.... quella non c'è più, scomparsa con la lira, barattata per un salvacondotto gentilmente concesso alla Casta autoreferenziale dalla massoburocrazia di Francoforte, i Cadetti di Kadosh del Nuovo Ordine Mondiale, quelli che vogliono deitalianizzare l'Italia per sbarazzarsi di un competitor industriale e per fare della penisola il giardino d'inverno dell'higt society di lingua tedesca.

altre notizie
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
Il prossimo evento

Caparezza incontra i fan a Romaest

Caparezza incontra i fan a Romaest e firma le copie del suo nuovo album 'Prisoner 709' Martedì 26 settembre, alle ore 17:00, presso l'area eventi, secondo piano ingresso nord, del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858, Caparezza incon [...]