Domenica 19 Novembre 2017  

GIORNALE DI SERVIZIO ED INFORMAZIONE INTERNAZIONALE

IN EVIDENZA

  • Nessuna notizia in evidenza

LA COMUNITA' DEL MONDO ARABO IN ITALIA PLAUDE AL VOTO A FAVORE DELLA PALESTINA

Palestina , Foad Aodi (Co-mai): "Bene per il voto a favore della Palestina ,e' un primo passo importante ma serve piu' chiarezza ,coesione e coraggio.
Così Foad Aodi ,il Presidente della Co-mai ,Comunita' del mondo arabo in Italia . commenta il voto per il riconoscimento dello stato Palestinese che  «marca l’amicizia tra l’Italia e il popolo palestinese, tra l’Italia e il mondo arabo ma serve piu' chiarezza ,piu' coraggio e risposte concrete  ».
«Si evidenziano due cose: che esiste la volontà di tutti per lavorare a favore di due Stati e due popoli; e che la politica estera italiana vuole giocare un ruolo importante nella questione palestinese-israeliana per questo ringraziamo ed apprezziamo gli sforzi del Presidente del Consiglio Matteo Renzi ed il Ministro Affari Esteri Paolo Gentiloni e tutti i deputati italiani che credono nella Pace . L’Isis è cresciuto strumentalizzando la  mancanza di risposte concrete alla questione palestinese e spesso l’ha piegata alla propaganda. Per questo è una vicenda che riguarda tutti. E avrei preferito vedere una convergenza ancora più ampia tra le forze politiche».continua Aodi
«Sì, tanti definiscono queste due mozioni contraddittorie ed e' stato un voto ambiguo . Il punto è uno. Bisogna abbandonare le tifoserie. Non parteggiare né per la Palestina, né per Israele, ma per la pace e proseguire a  realizzare il sogno ed il diritto dei palestinesi ad avere il loro stato indipendente e  lavorare sulle popolazioni. Purtroppo negli ultimi anni si è parlato sempre di dialogo diplomatico trascurando quello tra le popolazioni e le loro esigenze ed i servizi in particolare nell'ambito sanitario che riceviamo continue richieste di aiuto , specialmente da Gaza. Secondo punto: promuovere incontri e collaborazioni a livello scolastico. Se i giovani vengono cresciuti con l’idea del conflitto, questo non finirà mai»
Noi dobbiamo guardare a ciò che unisce, non a ciò che divide, la cosa importante è che c’è stato un voto a favore della pace.  volere il riconoscimento dello Stato palestinese non significa essere contro Israele e il popolo israeliano, anzi. Vogliamo veder riproposte le immagini della stretta di mano tra Arafat e Rabin. Vogliamo che si dialoghi di più, tutelando gli interessi di tutti».Conclude Foad Aodi

altre notizie
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
Il prossimo evento

Caparezza incontra i fan a Romaest

Caparezza incontra i fan a Romaest e firma le copie del suo nuovo album 'Prisoner 709' Martedì 26 settembre, alle ore 17:00, presso l'area eventi, secondo piano ingresso nord, del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858, Caparezza incon [...]