Domenica 19 Novembre 2017  

GIORNALE DI SERVIZIO ED INFORMAZIONE INTERNAZIONALE

IN EVIDENZA

  • Nessuna notizia in evidenza

UPAS: INTERVISTA A GABRIELE ANAGNI

di Heather Iermano

Nato e cresciuto sul palcoscenico, Gabriele Anagni, figlio di un organizzatore teatrale, incontra giovanissimo la passione per la recitazione. 

Diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, a teatro esordisce non ancora diplomato con “Romeo e Giulietta” di W. Shakespeare per la regia di A. Battistini. In televisione lo abbiamo visto protagonista in “Questo Nostro Amore” con Neri Marcorè e Anna Valle per la regia Luca Ribuoli, “Santa Barbara” per la regia Carmine Elia, “Un Medico in Famiglia 6”, “Nebbie e Delitti 2”.


Come nasce la tua passione per il cinema? 

Nasce adiacente a quella per il teatro, nasce dalla passione per la recitazione, che sia in  teatro, cinema o televisione. Ci sono nato nel teatro, a tre anni piantavo chiodi su palcoscenici come quello di Siracusa, è qualcosa che fa parte di me fin dall'infanzia.

In Un Posto al Sole interpreti Claudio Parenti, ragazzo omosessuale e sempre pronto a ridere e scherzare, ti rivedi nel tuo personaggio? Cosa ti piace interpretare del carattere del personaggio che interpreti?

Con Claudio sicuramente c'è in comune un certo tipo di sicurezza, generalmente sono una persona calma e zen, proprio come lui. Ma forse ciò che mi diverte di più quando devo essere Claudio sul set, è il suo lato più fragile e oscuro.

Puoi darci qualche piccola anticipazione su le puntate future? 

Non credo di poterlo fare... forse posso solo dire che ne succederanno di cose!

Con chi hai legato di più a livello umano del cast di UPAS?

Beh, ovviamente con Alessio. Basti pensare al genere di sentimenti che condividono i rispettivi personaggi. È stato consequenziale instaurare un rapporto molto umano e al tempo 
stesso molto professionale tra noi.


Cosa nei pensi della tv italiana? E dei reality?

Eh eh... prossima domanda? Sinceramente non l'ho mai seguita granché, per i reality in particolar modo non sono mai andato pazzo. Ultimamente c'è stata qualche serie carina ma il mio metro di paragone sono le serie americane e inglesi, e quindi non saprei proprio che dire.


Negli ultimi giorni si parla molto di adozione gay, matrimoni tra omosessuali, dicci la tua a riguardo. Per te è giusto parlare di “famiglia normale”? Cos'è per la “normalità”, esiste? 

Questo è un discorso delicato. Ai matrimoni gay sono sempre stato favorevole, tutte le persone devono avere gli stessi diritti, ma quando si parla di crescere un bambino e formare una famiglia non me la sento di esprimere un opinione netta, perché in questo caso non si tratta più solo dell'amore di due persone ma si tratta di coinvolgere una terza vita e quindi l'argomento si fa più complesso. Sono dell'idea che ci debba essere un grande amore ad alimentare il tutto, questo è quello che conta.

Qual'è il modello che ti ha ispirato, al quale hai affidato i voli delle tue ambizioni? 

Non c'è n' è uno in particolare. Sicuramente Robert De Niro ha avuto un ruolo incisivo, ma poi cambiano, a seconda delle tappe della mia maturazione come attore e persona. Ci sono stati Marlon brando, James Dean, Heath Ledger, Al Pacino...


Il grande cinema italiano può risorgere?

Credere che possa tornare ai fasti dello scorso secolo devo ammettere che è piuttosto utopico; ma sicuramente può crescere in meglio, può tornare ad essere grande cinema, con iltempo, la pazienza e la volontà, forte, di noi giovani che un giorno avremo in mano questo Paese.


Cosa consigli ai giovani come te, meglio l'estero come dicono tanti? 

Sicuramente sì, ma questo non vuol dire che sia giusto scappare. Personalmente penso che sia giusto rimanere qui e lottare per ciò che ci appartiene, per renderlo migliore.

Progetti futuri? 

A teatro. vari progetti ma ancora incerti.

altre notizie
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
Il prossimo evento

Caparezza incontra i fan a Romaest

Caparezza incontra i fan a Romaest e firma le copie del suo nuovo album 'Prisoner 709' Martedì 26 settembre, alle ore 17:00, presso l'area eventi, secondo piano ingresso nord, del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858, Caparezza incon [...]