Domenica 19 Novembre 2017  

GIORNALE DI SERVIZIO ED INFORMAZIONE INTERNAZIONALE

IN EVIDENZA

  • Nessuna notizia in evidenza

COMUNICAZIONE ENTRO IL 31 MARZO DEI LAVORATORI USURATI

Le aziende che usufruiscono di personale inseribile nella categoria di “lavoratori usurati”, entro il 31 marzo 2015 dovranno  presentare la comunicazione che ha per oggetto il monitoraggio dei lavoratori nel corso del 2014 impiegati in attività essenzialmente faticosa e pesante. I datori di lavoro saranno tenuti all'utilizzo del modello “LAV-US”, che si dovrà trasmettere telematicamente al Ministero del Lavoro. 

I lavoratori da comunicare possono essere distinti nelle seguenti categorie: 

 - addetti ai lavori usuranti ex articolo 2 del DM 19 maggio 1999 Decreto Salvi;

- addetti ai lavori a catena ex art. 1, c. 1, lett. c) del D.Lgs. n. 67/2011;

- lavoratori usuranti notturni individuati dall’art. 1 del D.Lgs. n. 66/2003;

- lavoratori usuranti autisti di cui all’art. 1, c. 1, lett. d) del D.Lgs. n. 67/2011. 

Sono considerati lavoratori notturni: 

- i lavoratori con orario di lavoro su turni e che prestano la loro attività per 6 ore onsecutive tra le 24.00 e le 5.00 del mattino, per numero giorni lavorativi non inferiore a 78 annuali;

- i lavoratori che prestano la loro attività lavorativa per almeno 3 ore tra le 24.00 le 5.00 del mattino per l’intero anno lavorativo. 

I soggetti autorizzati alla trasmissione sono:

- i datori di lavoro privati;

- le imprese utilizzatrici, per i lavoratori somministrati, impiegati nel “lavoro a catena” e nel “lavoro notturno”

- i consulenti del lavoro e altri soggetti abilitati a trasmettere per conto del datore di lavoro tutti gli adempimenti per l'amministrazione del personale dipendente. 

La comunicazione va eseguita sul sito del Ministero del lavoro - sezione click lavoro utilizzando il modello “Lav-us”, previa registrazione al sistema.

Il modello va compilato per ciascun lavoratore usurante, indicando oltre ai dati identificati del datore di lavoro, anche le posizioni aperte presso INPS, INAIL o altri enti. Qualora si verifiche che il modella venga compilato erroneamente, l’utente può inviare un nuovo modulo, in sostituzione di quello precedente. 

Nel caso di mancato adempimento verrà applicata una sanzione amministrativa da € 500 a € 1.500.

 

articolo di Beaepartners

altre notizie
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
Il prossimo evento

Caparezza incontra i fan a Romaest

Caparezza incontra i fan a Romaest e firma le copie del suo nuovo album 'Prisoner 709' Martedì 26 settembre, alle ore 17:00, presso l'area eventi, secondo piano ingresso nord, del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858, Caparezza incon [...]