Domenica 19 Novembre 2017  

GIORNALE DI SERVIZIO ED INFORMAZIONE INTERNAZIONALE

IN EVIDENZA

  • Nessuna notizia in evidenza

SI PUO' DIMOSTRARE DI ESSERE VITTIMA DI UNA TRUFFA CON LA PERIZIA GRAFICA

 

Mediante una perizia grafica sulle fatture e sulle bolle di accompagnamento, il contribuente, ha la facoltà di dimostrare di non avere mai effettuato acquisti che sono ritenuti non contabilizzati dall’Ufficio finanziario. E' quanto si evince dalla sentenza n. 1351/02/15 della Commissione Tributaria Provinciale di Lecce. 

Il caso vede protagonista, la CTP salentina che ha accolto il ricorso proposto da una società che ha scoperto, solo dopo la notifica di 3 avvisi di accertamento, di essere stata coinvolta in una truffa fatta da un terzo per l'emissione di fatturazioni false. La società che svolge attività di lavorazione e conservazione di pesci e crostacei, ha effettuato una perizia grafica al fine di dimostrare di non avere mai avuto rapporti commerciali con una società greca, come è stato sostenuto dall’Ufficio finanziario. Secondo quest'ultimo, la società contribuente aveva acquistato prodotti ittici dall’operatore greco non provvedendo all’obbligo di contabilizzazione. 

La CTP di Lecce, ha bocciato l’opposizione dell’Ufficio ritenendo che la contribuente è “vittima di una truffa finalizzata a mascherare operazioni inesistenti con l’utilizzo di dati facilmente reperibili sul web”. 
La società contribuente ha dichiarato che il legale rappresentante non ha mai sottoscritto bolle di accompagnamento e tale disconoscimento, per la CTP, ha comportato l’inefficacia dei documenti allegati dall’Ufficio finanziario, ovvero fatture, bolle di accompagnamento e documenti internazionali, poiché “la società ricorrente ha prodotto in giudizio una perizia grafica da cui risulta che le varie sigle che risultano apposte su tutti i documenti sono compatibili con un’unica grafomotricità e che in particolare le firme, apposte sulle bolle di accompagnamento internazionale nello spazio dedicato alla data e alla ricezione della merce da parte dell’acquirente, presentano le medesime caratteristiche delle firme apposte sia in calce ad alcune bolle di accompagnamento, documenti, questi, di sola pertinenza del venditore”. 

Gli avvisi di accertamento sono stati annullati con compensazione delle spese.
Articolo di Bea Maurizio
altre notizie
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
Il prossimo evento

Caparezza incontra i fan a Romaest

Caparezza incontra i fan a Romaest e firma le copie del suo nuovo album 'Prisoner 709' Martedì 26 settembre, alle ore 17:00, presso l'area eventi, secondo piano ingresso nord, del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858, Caparezza incon [...]